Chopin

… l’ estro festevole di Chopin non attaccava che i tasti superiori dello spirito, innamorato di atticismo come egli era, e ripugnante alla giovialità volgare, al riso grossolano, alla gaiezza comune, come dinanzi ad animali ancor più abbietti che velenosi, la cui vista provoca le più nauseabonde ripugnanze in certe nature sensitive e delicate.

Da “Vita di Chopin” di F. Liszt, pag. 111 (ed. 2010).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...