Fini – Badoglio

Che tristezza scrivere questo post…..

Dover constatare che Gianfranco Fini, che una volta rappresentava la speranza in un futuro diverso dal presente degli anni ’80-’90 , si è rivelato come gli stessi politici che prima avversava. Il tentativo di far cadere un governo e cambiare in corsa la maggioranza è una delle manovre più immorali in una democrazia, proprio perchè significa approfittarsi della libertà che la Carta concede e trarne un vantaggio personale, ad onta degli elettori.
E’ proprio ciò che facevano i politici immorali che hanno governato l’ Italia dal dopoguerra fino al 1994 e oltre (O.L. Scalfaro e Ciampi anche dopo). Per questo vedere Fini fare le stesse cose fa ancora più impressione.


E’ un peccato vedere Fini, nato post-fascista, diventato poi uomo della destra moderna, finire democristiano. Allearsi con Casini, che pretende di governare con il 4%, e con Rutelli, che conta come il 2 di spade quando regna bastoni, è incomprensibile: sono i campioni del trasformismo, uno dei cancri del sistema-Italia.

2 pensieri su “Fini – Badoglio”

  1. Mi permetto di rilevare un errore di fondo. Hai scritto che Fini “una volta rappresentava la speranza in un futuro diverso dal presente degli anni ’80-’90 “. Ma per chi?
    Fior di classe dirigente Missina se ne uscì dal partito (un partito che era tutta la loro vita), quando Gianfranchino diventò segretario per la seconda e definitiva volta. Quella classe dirigente, che si autoesiliò in tutta Italia, lo diceva a gran voce “Fini è un traditore nato”, mentre tanti altri osannavano il nuovo leader, confondendo (in maniera più o meno volontaria, non si sa) il rinnegamento col rinnovamento , il cinismo col pragmatismo. Li chiamarono traditori e si rallegrarono della loro dipartita.
    Ora, io capisco che le ragioni di ciascuno non sono mai tanto semplici da poter essere spiegate con un giudizio secco (Fu erore? Fu malafede? Fu perfetta buona fede? Fu giusto nonostante tutto, visti i risulati intermedi?), ma credo sinceramente che, oltre alla doverosa cenere sulla testa, qualcuno dovrebbe delle scuse a qualcun altro.
    O così, o ci si rassegnerà all’ennesima ingratitudine italiana. Tant’è.

    1. Comprendo perfettamente il tuo punto di vista.
      Concordo nel dire che non è semplice l’ analisi di quelle vicende.

      A posteriori però possiamo dire che la linea di Fini è stata positiva: se abbiamo avuto dei governi di destra è grazie a Fini e Berlusconi.
      Che Fini come persona sia discutibile è un altro discorso: sia negli anni 80-90 che oggi ha fatto degli strappi politici non di poco conto.
      Se il primo ha portato alla nascita di AN e al governo di destra, il secondo strappo appare completamente irrazionale. Logorare il governo di destra significa solo favorire la sinistra-comunista.

      Dici: Il vecchio MSI “era tutta la loro vita”; con l’ ipocrisia che c’è in Italia, che speranze c’erano di andare al governo ?
      A mio modestissimo parere, le idee che animavano l’ MSI non hanno oggi sbocchi politici; ma quelle idee hanno invece una importanza storiografica fondamentale: bisogna ancora scrivere la Storia d’ Italia dell’ ultimo secolo.
      Quella che oggi troviamo su quasi tutti i libri è praticamente immondizia.
      Dobbiamo ancora leggere cosa c’è scritto nel carteggio Mussolini-Churchill (chi ne mette in dubbio l’ esistenza mente sapendo di mentire): speriamo che esca da qualche ufficio diplomatico giapponese, o dal Quirinale, o da qualche altro archivio (sperando che i comunisti non lo abbiano distrutto tutto).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...