Le intercettazioni di Amato al telefono con il capo del Montepaschi

Fresco fresco di nomina a giudice della Corte Costituzionale, Giuliano Amato non si aspettava di certo di trovare le sue parole al telefono con Giuseppe Mussari, prima a.d. e poi presidente del Monte dei Paschi di Siena, per questioni di stretta importanza istituzionale: il tennis club di Orbetello. E venticinquemila euro in meno:

La lettura dei brogliacci mostra comeMussari fosse riuscito a creare intorno a sé un consenso diffuso, un appoggio trasversale che coinvolgeva tutti i partiti. A metà febbraio del 2010 si aprono i giochi per il rinnovo al vertice dell’Abi, l’associazione bancaria italiana, e cominciano a circolare le indiscrezioni. Il 14 lo chiama Giuliano Amato e, annotano gli investigatori nel «brogliaccio» delle telefonate, «gli chiede se è vera la voce circa la sua candidatura all’Abi in modo tale da fare qualcosa per sostenerlo. Mussari glielo conferma».

Non si sa se il sostegno sia stato determinante,ma il 1 aprile è Amato a chiedere un favore.

Amato: «Mi vergogno a chiedertelo, ma per il nostro torneo a Orbetello è importante perché noi siamo ormai sull’osso, che rimanga immutata la cifra della sponsorizzazione. Ciullini ha fatto sapere che il Monte vorrebbe scendere da 150 a 125». Mussari: «Va bene ma la compensiamo in un altro modo». Amato: «Guarda un po’ se riesci, sennò io non saprei come fare… trova, c’hai un gruppo? La trovi?». Mussari: «La trovo, contaci».

Una volta si chiamavano tangenti, ora consulenze, sponsorizzazioni……

da http://themyworld2.blogspot.it/2013/09/le-intercettazioni-di-amato-al-telefono.html

Trovare campi duplicati con AWK

Questo programma di awk funziona soltanto per 1 file.

awk '(FNR==NR){a[$1]++; next} {if(a[$1]>1) print }' file1 file1
  • (condizione){blocco} è la sintassi per eseguire un blocco se è verificata la condizione tra parentesi tonde, linea per linea.
  • (FNR==NR) è un test per verificare di essere nel primo file: infatti FNR contiene il numero di linea nel file corrente, mentre NR è il numero di linea dell’ input cumulativo di tutti i file. NFR viene resettato a 1 in ogni file, mentre NR viene sempre incrementato.
  • {a[$1]++; next} viene eseguito solo per il primo file (condizione precedente soddisfatta).
    viene creata una array associativa con chiave il campo $1: se il campo $1 ha dei duplicati nelle seguenti linee, il valore di a[$1] viene incrementato di volta in volta.
    in definitiva, la array a avrà tutti valori 1 per i campi non duplicati, e un valore >1 pari al numero delle ripetizioni per i campi duplicati.
    Il comando next fa si che si passi alla riga successiva senza eseguire ulteriori operazioni sul RECORD: di conseguenza il blocco a destra non viene eseguito.
  • {if(a[$1]>1) print } è il blocco che viene eseguito sul secondo file, perchè viene escluso per il primo file dal comando next.
    Per ogni riga del secondo file si verifica che il campo $1 abbia una ripetizione e la si stampa in output.

Modificare pacchetto .deb

Ho trovato un pacchetto deb non funzionante a causa di una dipendenza non soddisfatta (capita nei repository delle distribuzioni non stabili): dipende da un pacchetto che è stato rinominato mentre esso non è stato aggiornato per cercare il nuovo nome.

Per installare il pacchetto in modo semplice, modificando la lista delle dipendenze per cercare il pacchetto rinominato, si opera in questo modo:

  1. si scarica il pacchetto direttamente (via FTP o con wget) o indirettamente con gli strumenti come aptitude (ma poi i pacchetti bisogna andarli a trovare in /var/cache/apt/archives/)
  2. si procede alla modifica del pacchetto:
    • si decomprime il pacchetto in una directory che verrà creata se non esistente
      dpkg-deb -x foo.deb tmpdir
      #si estrae il file di controllo nella directory specificata
      dpkg-deb --control foo.deb tmpdir/DEBIAN

      dal manuale: “Extracts the control information files from a package archive
      into the specified directory.

      If no directory is specified then a subdirectory DEBIAN in the
      current directory is used.

      The target directory (but not its parents) will be created if
      necessary.”

    • lo si modifica
      nano tmpdir/DEBIAN/control
      #si ricostruisce il pacchetto
      dpkg -b tmpdir hacked.deb
  3. creo un repository locale:
    mkdir ~/debian/binary
    #e vi copio il file deb appena creato
    cp hacked.deb ~/debian/binary
    #creo il file Packages.gz
    cd ~/debian
    apt-ftparchive packages binary | gzip -9c > binary/Packages.gz
  4. creo un file binary/Release per configurare il repository:
    lo copio dal repository ufficiale di Debian e lo modifico

    Origin: myrepo
    Label: Local Repo
    Suite: testing
    Codename: jessie
    #Date: Mon, 09 Sep 2013 14:48:38 UTC
    #Valid-Until: Mon, 16 Sep 2013 14:48:38 UTC
    Architectures: amd64 armel armhf i386 ia64 kfreebsd-amd64 kfreebsd-i386 mips mipsel powerpc s390 s390x sparc
    Components: main
    Description: Repository creato per installare hacked
  5. configuro apt per vedere il nuovo repo:
    nano /etc/apt/sources.list.d/hacked.list
    deb file:///home/username/debian binary/
    # notare lo slash dopo binary
  6. ora basta solo aggiornare aptitude e installare il pacchetto: le dipendenze verranno gestite da aptitude come al solito