Leggere file locali con JavaScript

http://www.html5rocks.com/en/tutorials/file/dndfiles/?redirect_from_locale=it

Le specifiche forniscono diverse interfacce per accedere ai file locali:

  • File – an individual file; provides readonly information such as name, file size, mimetype, and a reference to the file handle. Riferimento MDN: File()
  • FileList – an array-like sequence of File objects. (Think or dragging a directory of files from the desktop). Riferimento MDN: FileList()
  • Blob – Allows for slicing a file into byte ranges.

Vedere inoltre i riferimenti MDN di: DataTransfer() e FileReader().
Usare file da web app: Tutorial MDN.

Verifica del supporto da parte del browser:

Continua a leggere “Leggere file locali con JavaScript”

Ristoranti di pesce a Bari

Bari vs Japan 1-0

Il capoluogo pugliese è ricco di ristoranti in cui mangiare pesce, specie se crudo e consumato en plein air. Basta andare di domenica mattina ‘Nderr alla Lanz per rivivere un rito che anticipa di oltre un secolo l’arrivo del sushi in Italia e apprezzare tutto il sapore dei frutti di mare. Ma quando chiedi in città dove mangiare la vera cucina barese di mare, nove volte su dieci otterrai due soli storici nomi: “Al Gambero” e “Al Pescatore”, entrambi posti in location strategiche; il primo di fronte l’ingresso del Porto, l’altro a due passi dalla Cattedrale e dal Castello Svevo. Non saprei dire qual è il mio preferito, ma posso suggerire come regola, prima di lasciarsi andare alle tentazioni di primi e secondi piatti, di assaporare un tuffo nel vero mondo del barese doc: le crudités di mare, cioè antipasti a base di pesce crudo come i ricci da mangiare rigorosamente col pane, l’taratuff, le cozze nere e quelle pelose, i polpi e i cosiddetti “allievi” (tagliatelle di seppioline), ostriche, e noci bianche. Il tutto con una spruzzata di limone.

E tu lo chiami pub?

A Bari ho un altro locale preferito in cui mangiare pesce… Certo il suo nome ispira paesaggi californiani, la musica dal vivo, e l’idea del classico pub fatto veramente a pub, ma il Whisky A Go Go è molto altro, e lo si capisce appieno accomodandovisi a cena. In realtà è un ottimo ristorantino in cui mangiare (anche) pesce. La sua cucina di mare lascia senz’altro stupiti per qualità e bontà, e non fa mancare il crudo di mare.

Quando “rozzo” fa rima con “squisito”

Negli 865 km di costa pugliese i luoghi in cui mangiare pesce si sprecano. Per lo scopo a me piace molto la piccola Mola di Bari, dove non manca un classico castello con a due passi una Villa Comunale e soprattutto un bel lungomare progettato dal grande architetto spagnolo Oriol Bohigas. E’ particolarmente piacevole qui godersi pesce crudo, carpacci, e fritti misti proposti Da Tommy, una friggitoria/braceria solo estiva e che vanta 7 anni di attività. Ambiente molto spartano, ma pesce top.
Tutto l’anno, in paese, c’è invece l’osteria Al Gambero Rozzo, che nasce da una costola del precedente locale e porta in tavola lo stesso ottimo pesce, ma dove poter assaporare con ben più comfort e cura degli arredi anche primi e secondi piatti. La prenotazione del tavolo non è obbligatoria, ma fondamentale visto che è sempre full.

Una vecchia storia di successo

Andare in Puglia e non visitare Polignano a Mare è uno degli atti masochistici più grandi che un turista possa compiere. La patria di Domenico Modugno, ormai set a cielo aperto per cinema e televisione, è famosa anche per la rinomata cucina di mare proposta dal ristorante Da Tuccino. Era il 1968 quando Vito Centrone (detto Tuccino), affiancato da sua moglie Tonetta, iniziò a far da mangiare nella sua baracca fatta di legno e stuoie di canna in cui vendeva cozze e frutti di mare. Ieri come oggi, qui hai modo di assaporare dell’ottimo pesce fresco di pescato in un contesto che apre l’anima.

http://2night.it/2015/01/22/indimenticabili-ristoranti-dove-mangiare-pesce.html